Connect with us

Cronaca

Emergenza suicidi tra i giovani: dati Istat allarmanti

Pubblicato

su

Una tendenza preoccupante, si contano più morti rispetto a cardiopatie e cancro.

Il dato è il più alto dal 2015: immagine di repertorio (credits @Istituto Beck) – Ilcorrieredellacitta.com

 

In Italia si contano più morti da suicidio che per patologie circolatori e per i tumori, fino a oggi le principali cause per decesso nel Paese. A scegliersi di togliersi la vita, però, sono soprattutto negli under-50: è la proiezione emersa dal Report sulle cause di morte in Italia redatta dall’Istat e presentata questa mattina, lunedì 3 giugno.

Aumentano i casi di suicidi: il dato più alto dal 2015 a oggi

I dati raccolti dall’Istat dimostrano che le morti per suicidio sono in crescita e coinvolgono soprattutto i più giovani. Secondo il report, si contano 0,4 morti suicidi ogni 10mila abitanti: è il dato più alto dal 2015 a oggi. Fino a oggi, le principali cause di morte in Italia avvenivano per malattie del sistema circolatorio e per tumori, ma la proiezione dell’Istat offre nuovi elementi per considerare l’importanza del benessere psicologico e investire su nuovi strumenti per prevenire insorgenze di depressione e disagi che possano condurre alla scelta di togliersi la vita.

Quali sono le principali cause di morte in Italia

Se salgono gli episodi di suicidio, cala invece il numero di morti per malattie del sistema circolatorio e per i tumori. Nel 2021 sono in calo i decessi per queste ragioni non solo rispetto all’anno precedente ma anche rispetto al periodo pre-pandemia. Nel 2022, il tasso di mortalità per le malattie del sistema circolatorio, per cui si era osservato un lieve aumento nel 2020, è sceso sotto il livello del 2019, raggiungendo il valore di 26,7 morti per 10mila abitanti. Per i tumori, invece, si osserva un calo continuo dal 2015 al 2021 e si passa, in questo periodo, da un valore di 25,3 a 23,3 morti per 10 mila.

Secondo il rapporto “Report sulle cause di morte in Italia dell’Istat” è in risalita la mortalità per cause traumatiche, diminuita del 10% nel 2020 grazie soprattutto alla riduzione degli incidenti stradali durante i periodi di lockdown, mentre nel 2021 ha superato i livelli pre-pandemia (3,4 decessi per 10mila rispetto a 3,3 nel periodo 2018-19).

Tra le cause accidentali di morte, risulta in aumento la mortalità per cadute negli anziani che raggiunge lo 0,61 decessi ogni 10 mila rispetto allo 0,52 del 2019. In calo anche la mortalità per Alzheimer e le altre demenze, che nel 2021 ha raggiunto il valore più basso dal 2016. Giù anche i decessi per malattie del sistema respiratorio, a causa soprattutto della diminuzione della mortalità per polmoniti legate a mancate diagnosi di Covid-19. Non scende ai livelli pre-pandemia, invece, la mortalità per diabete che nel 2020 aveva mostrato una forte crescita e che nel 2021 ha un tasso di 3,1 decessi per 10 mila, ancora oltre gli anni precedenti la pandemia.

Lavoro: nel Lazio 4 giovani su 10 guadagnano meno di 10mila euro annui

Continua a leggere Emergenza suicidi tra i giovani: dati Istat allarmanti su Il Corriere della Città.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Un evento sulla questione della Corsica italiana, la conferenza al Gandalf di Ostia

Pubblicato

su

By

A Ostia verrà presentato un libro sulla Corsica Italiana: l’evento si svolgerà questo venerdì pomeriggio all’Associazione Culturale Gandalf

Verrà presentato il libro di Gioacchino Volpe sulla Corsica Italiana – (RaiPlay) – ilcorrieredellacitta.com

L’associazione culturale Gandalf di Ostia Lido propone un nuovo evento legato alle presentazioni dei libri, con una conferenza sulla storia della Corsica Italiana. L’evento sarà l’occasione per presentare il libro dello scrittore Gioacchino Volpe, che visse in prima persona la presa dell’isola da parte degli italiani durante la Seconda Guerra Mondiale. Una vicenda storica che ancora oggi pone le proprie radici in alcune situazioni legate all’attualità, in un evento organizzato dal già senatore William De Vecchis e del consigliere Stefano Tozzi (Presidente dell’Associazione “Pasquale Paoli” Italia Corsica). 

La conferenza sulla Corsica italiana a Ostia

L’evento si svolgerà venerdì 26 luglio alle ore 19, in un momento di confronto sul libro dello storico Gioacchino Volpe. Il testo dell’autore è un’importante traccia storica, poiché va a raccontare i burrascosi rapporti tra lo Stato italiano e la vicina isola della Corsica. Tra le situazioni su cui viene posto l’accento dall’autore, c’è sicuramente una condizione ancora attuale all’interno dell’isola: il problema etnico-linguistico e l’identità profonda legata al popolo dei Corsi. Volpe racconta, con la propria eccellenza, la questione legata alla Corsica, dopo essere diventato uno dei principali storici di questo Paese: nella sua raccolta bibliografica, troviamo testi come “Medioevo e Movimenti”. 

L’evento all’Associazione Culturale Gandalf

A introdurre la conferenza, e averla voluta fortemente organizzare, è stato Delio Andreoli dell’Associazione Culturale Gandalf: “Ricordare figure dell’irredentismo Corso e non solo – spiega Andreoli all’interno di una nota in esclusiva per Il Corriere della Città -, è un dovere culturale ma anche sociale che illumina figure dimenticate dalla storiografia attuale. Ricordare Gioacchino Volpe ma anche quella di Petru Giovacchini ha la stessa importanza di commemorare eroi dell’irredentismo come Cesare Battisti. Per questo vi aspettiamo alla presentazione libro”. Potrete assistere all’evento presso la sede dell’Associazione Culturale Gandalf di Via Angelo Olivieri 8. 

 

Continua a leggere Un evento sulla questione della Corsica italiana, la conferenza al Gandalf di Ostia su Il Corriere della Città.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Continue Reading

Cronaca

Un’occasione per rilanciare l’ex Parco Leonardo, nuova società prende la gestione del The Wow Side

Pubblicato

su

By

Un’opportunità di rilancio per l’ex centro commerciale Parco Leonardo, oggi rinominato The Wow Side: ecco la nuova società che lo gestisce

Foto del The Wow Side, ex Parco Leonardo – (RomaToday) – ilcorrieredellacitta.com

Per tutti rimarrà Parco Leonardo, ovvero una delle strutture commerciali più grandi di Europa e che sorge alle porte della città di Fiumicino. Pur se ben collegato all’Autostrada Roma-Fiumicino e la Portuense, il centro commerciale – oggi chiamato The Wow Side – ha avuto una battuta d’arresto nel tempo. Forse schiacciato dagli altri centri commerciali di Roma Sud (in primis il vicino Parco Da Vinci, poi Maximo ed Euroma), unito a un quartiere che purtroppo non ha trovato la consacrazione ipotizzata da quegli urbanisti che lo progettarono. Una storia che, almeno oggi, potrebbe cambiare e rilanciare questo luogo. 

La possibilità di rilancio per l’ex Parco Leonardo

La service company Nhood gestirà da questo mese la struttura del The Wow Side, ambendo all’obiettivo di rilanciarlo verso i vecchi fasti e portare nuovi marchi ad aprire all’interno di questo centro. La realtà specializzata in dimensione immobiliare, si è aggiudicata la gara indetta dalle Generali Real Estate. La Nhood Service Italy, specializzata proprio in commercial real estate e rigenerazione urbana, ha avuto il mandato di Property Management per il centro commerciale The Wow Side di Fiumicino. 

Gli obiettivi per il centro commerciale The Wow Side

La strada è lunga, anche se nelle mani della Nhood arriva un lavoro già iniziato dalle Generali Real Estate. La service company avrà un mandato di tre anni, in cui dovrà compiersi il rilancio commerciale di questa posizione strategica. Servirà riposizionarlo all’interno del mercato capitolino, in una situazione dove la concorrenza è diventata oggettivamente spietata e all’interno di un percorso iniziato appena un anno fa. Allo shopping tradizionale, si proverà seguire anche delle attività per tutta la cittadinanza Fiumicino e le realtà limitrofi: intrattenimento, eventi culturali e capaci di creare aggregazione sociale. 

La ricetta del successo dipenderà anche dai brand che arriveranno ad aprire dentro il centro del The Wow Side. Bisognerà convincere i brand già consolidati sul mercato, ma anche dare l’opportunità a realtà emergenti di mettersi in mostra all’interno di questo luogo. Nhood proverà a cercare i profili più idonei sia sulla scala nazionale, ma anche guardando alla realtà internazionale. Tutto ciò ponendo grande attenzione alla sostenibilità ambientale e l’offerta verso la clientela di questo centro commerciale. 

Continua a leggere Un’occasione per rilanciare l’ex Parco Leonardo, nuova società prende la gestione del The Wow Side su Il Corriere della Città.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Continue Reading

Cronaca

Roma, “Hai 2 euro?”, poi la mossa per strappargli via lo smartphone: “Aiutatemi”

Pubblicato

su

By

Una scusa banale prima di entrare in azione. Tentata rapina nella notte a Roma, vittima un ragazzo di 26 anni. Ad avvicinarlo uno sconosciuto che, dopo le sue resistenze, lo ha anche aggredito. Cosa è successo. 

L’intervento della Polizia – (ilcorrieredellacitta.com)

Momenti di paura nel weekend nella zona di Termini a Roma, teatro di una tentata rapina in strada. Qui, in Piazza Manfredo Fanti, un ragazzo ha avvicinato un coetaneo con una scusa. Prima gli ha chiesto se aveva qualche moneta da dargli, poi l’orario. A quel punto, in pochi istanti, nemmeno il tempo di rendersi conto per la vittima di quello che stava accadendo, il malvivente è entrato in azion ed ha tentato di portargli via lo smartphone. Ne è nata quindi una colluttazione prima che una Volante della Polizia, che proprio in quel momento stava transitando in zona, intervenisse in suo aiuto. 

Tentata rapina a Termini

Gli agenti, ascoltata la vittima – si tratta di un giovane di 26 anni del Marocco – si sono messi sulle tracce del malvivente che era rimasto nell’area. Riconosciuto e indicato proprio dal ragazzo, i poliziotti hanno cercato di raggiungerlo ma quest’ultimo si è dato alla fuga. Il criminale tuttavia non è andato molto lontano: in poco tempo gli agenti sono riusciti infatti a fermarlo e ad arrestarlo. Si tratta di un 27enne del Pakistan che ora dovrà rispondere del reato commesso. Per quanto riguarda il 26enne invece, quest’ultimo è stato portato in Ospedale per le escoriazioni subite.  

Continua a leggere Roma, “Hai 2 euro?”, poi la mossa per strappargli via lo smartphone: “Aiutatemi” su Il Corriere della Città.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Continue Reading

Tendenza

Via Fanfulla da Lodi, 17, 00176 Roma (RM) Italy ➤ Copyright © 2017-2024 romanotizia.it