Connect with us

Il Papa ai preti: “Omelie brevi, altrimenti la gente si addormenta”

Pubblicato

su

Papa Francesco vuole modificare la struttura della Messa: per lui il momento dell’omelia è eccessivamente lungo

Papa Francesco vuole modificare la struttura della Messa (credits @Papa Francesco) – Ilcorrieredellacitta.com

Il Papa prova a cambiare il modo di celebrare la Messa. Una missione personale che sta portando avanti dall’inizio del suo pontificato, arrivando oggi a esporsi sulle omelie: per il Santo Padre, queste sono troppo lunghe e noiose. Nonostante l’importanza all’interno delle Messe, spesso i discorsi dei celebranti – il prete – diventano dei monologhi eccessivi e che sono difficili da seguire per i credenti che frequentano la chiesa. 

Papa Francesco vuole cambiare l’omelia

Tra gli obiettivi del pontificato di Francesco, c’è quello di svecchiare l’esecuzione della Messa. Per tornare a parlare a un pubblico più giovane, serve adattarsi ai tempi della comunicazione che vivono i nostri ragazzi. Tra le modifiche sostanziali, anche quello legati alla fase dell’omelia: in tale momento, il celebrante spiega e attualizza le letture bibliche. Un momento di grande profondità, dove si aiuta il fedele a comprendere il messaggio di Gesù e renderlo concreto nella vita quotidiana. 

La critica del Santo Padre

Negli anni, nessuno era mai intervenuto realmente sulla fase dell’omelia, ovvero il momento che prende vita tra la lettura del Vangelo e la Liturgia eucaristica. Nonostante l’importanza di questo momento, dove viene letto il verbo di Gesù e la sua attualizzazione nella vita quotidiana, questo viene condotto con modi antiquati dal prete: spesso ci si lascia andare a lunghi monologhi poco invitanti verso i giovani ed eccessivamente prolissi sui tempi della Messa

Le indicazioni per le future omelie nella Messa

Come cambierà l’omelia a Messa dal prossimo futuro. Papa Francesco lo spiega ai preti, venendo ripreso dall’AGI: omelie di massimo 8 minuti, dove si esprime un pensiero o un sentimento in maniera breve. Basta ai preti che parlano molto, dando l’effetto all’esterno di essersi persi nel discorso e soprattutto, nel concreto, non facendo capire assolutamente nulla a quei fedeli seduti tra i banchi della struttura cattolica. Un invito che, al momento, non avrebbe ricevuto critiche dai preti e i cardinali. 

Continua a leggere Il Papa ai preti: “Omelie brevi, altrimenti la gente si addormenta” su Il Corriere della Città.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Serie A

Parma, siparietto Suzuki: il giapponese parla in italiano

Pubblicato

su

By

Zion Suzuki è un nuovo portiere del Parma. Il giapponese ha concluso la conferenza stampa di presentazione stupendo tutti: ha parlato qualche parola in italiano prima di rispondere alle domande dei giornalisti

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Continue Reading

Serie A

Fonseca cambia la difesa: Igor o Lucumì con Pavlovic se parte Thiaw

Pubblicato

su

By

Se il Newcastle dovesse arrivare a 40 milioni, il Milan potrebbe cedere il centrale tedesco, puntando, oltre che sul serbo, al brasiliano del Brighton o al colombiano del Bologna

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Continue Reading

Cronaca

Un evento sulla questione della Corsica italiana, la conferenza al Gandalf di Ostia

Pubblicato

su

By

A Ostia verrà presentato un libro sulla Corsica Italiana: l’evento si svolgerà questo venerdì pomeriggio all’Associazione Culturale Gandalf

Verrà presentato il libro di Gioacchino Volpe sulla Corsica Italiana – (RaiPlay) – ilcorrieredellacitta.com

L’associazione culturale Gandalf di Ostia Lido propone un nuovo evento legato alle presentazioni dei libri, con una conferenza sulla storia della Corsica Italiana. L’evento sarà l’occasione per presentare il libro dello scrittore Gioacchino Volpe, che visse in prima persona la presa dell’isola da parte degli italiani durante la Seconda Guerra Mondiale. Una vicenda storica che ancora oggi pone le proprie radici in alcune situazioni legate all’attualità, in un evento organizzato dal già senatore William De Vecchis e del consigliere Stefano Tozzi (Presidente dell’Associazione “Pasquale Paoli” Italia Corsica). 

La conferenza sulla Corsica italiana a Ostia

L’evento si svolgerà venerdì 26 luglio alle ore 19, in un momento di confronto sul libro dello storico Gioacchino Volpe. Il testo dell’autore è un’importante traccia storica, poiché va a raccontare i burrascosi rapporti tra lo Stato italiano e la vicina isola della Corsica. Tra le situazioni su cui viene posto l’accento dall’autore, c’è sicuramente una condizione ancora attuale all’interno dell’isola: il problema etnico-linguistico e l’identità profonda legata al popolo dei Corsi. Volpe racconta, con la propria eccellenza, la questione legata alla Corsica, dopo essere diventato uno dei principali storici di questo Paese: nella sua raccolta bibliografica, troviamo testi come “Medioevo e Movimenti”. 

L’evento all’Associazione Culturale Gandalf

A introdurre la conferenza, e averla voluta fortemente organizzare, è stato Delio Andreoli dell’Associazione Culturale Gandalf: “Ricordare figure dell’irredentismo Corso e non solo – spiega Andreoli all’interno di una nota in esclusiva per Il Corriere della Città -, è un dovere culturale ma anche sociale che illumina figure dimenticate dalla storiografia attuale. Ricordare Gioacchino Volpe ma anche quella di Petru Giovacchini ha la stessa importanza di commemorare eroi dell’irredentismo come Cesare Battisti. Per questo vi aspettiamo alla presentazione libro”. Potrete assistere all’evento presso la sede dell’Associazione Culturale Gandalf di Via Angelo Olivieri 8. 

 

Continua a leggere Un evento sulla questione della Corsica italiana, la conferenza al Gandalf di Ostia su Il Corriere della Città.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Continue Reading

Tendenza

Via Fanfulla da Lodi, 17, 00176 Roma (RM) Italy ➤ Copyright © 2017-2024 romanotizia.it